venerdì 7 agosto 2009

Partenze..

...ma quel vago senso di vuoto nello stomaco, l'eccitazione nel fare la valigia, nello scegliere quali libri portare, l'itinerario da fare...il non vedere l'ora?
Roba da ragazzini? Me la devo dimenticare?
O torneranno, magari alla prossima vacanza?
bah...intanto faccio un piccolo omaggio alla mia adolescenza perduta,
tanto per riderci su...

3 commenti:

miciapallina ha detto...

Ogni tanto la vita mi colpisce così forte che devo raggrumarmi stretta stretta e sperare che la tempesta passi senza portarmi via troppo....
Ogni volta che passa poi ne arriva un 'altra
ogni volta che torno passo a leggere qui, così mi torna il sorriso.
nasinasi

Scribacchini ha detto...

Qui calma di vento ;-)
Un abbraccio. Katy

GIANEROS ha detto...

Io non mi eccito nel fare la valigia.
Mi prende invece un'ansia progressiva che non si calma neanche quando la valigia è finita.
Mi viene poi una spossatezza inconsueta, come se il viaggio l'avessi già fatto. Poi, progressivamente, tutto si normalizza: mi rimane però una sensazione di attesa, come se dal quel viaggio debba venirne qualcosa di nuovo, di mai provato.
Tutto questo scompare al momento del ritorno, già durante il viaggio.
Eppure mi piace allontanarmi da casa ed anche vedere posti nuovi od anche quelli già conosciuti se è da molto che non ci torno !